a shy girl

Sono una ragazza di 15 anni che abita in provincia di Milano. Io sono quel tipo di ragazza che non ama essere al centro dell'attenzione poiché ha paura della gente, della sua costante mania di giudicare, alla ricerca dei difetti ed io ne sono piena. Ho un corpo orribile, e considero ripugnante la figura che sono costretta a vedere ogni giorno allo specchio: quei brufoli sul viso; quelle occhiaie profonde, a causa delle notti passate a piangere sul cuscino, soffocando i singhiozzi per il timore di svegliare mia madre; quei fianchi giganti; e la parte che più odio, cioè quelle gambe così grasse ed enormi che mi fanno vergognare tanto, quando metto un abito o dei pantaloncini. Ma, purtroppo, non odio solo il mio aspetto ripugnante, che deve portare troppi kili, ma anche il mio carattere, la causa di tante mie sventure: sono troppo timida e quindi non sono brava a farmi degli amici, ad avvicinare le persone e, queste, di conseguenza, non osano provare a conoscermi, forse a causa del mio aspetto, ma le capisco, dopotutto se fossi in loro non ambirei ad avvicinarmi ad una come me; non so mai cosa dire e non so trovare il momento opportuno; sono insicura ed eccessivamente ansiosa, anche per un esercizio di ginnastica, o semplicemente per chiedere il costo di una maglietta ad una commessa, l'ansia mi perseguita e sono sicura che, quando Dio stava distribuendo la sicurezza io stessi dormendo profondamente. Sono quella ragazza che è sempre chiusa in camera sua, magari con un libro e con le cuffiette collegate all'I-pod nelle orecchie; che preferisce un libro ad una felpa costosa; che adora accarezzare le copertine nuove e lucide dei libri in una libreria, ci passerebbe ore, intenta a sfogliare quelle pagine così preziose, per poi trascorrere ulteriori ore per decidere quale tra quei capolavori comprare; sono quella ragazza che non viene mai invitata ad uscire; che trascorre sempre l'intervallo da sola, in classe, ma ormai ci ha fatto l'abitudine; che viene presa in giro, perché considerata debole, ma che ormai non piange più dopo aver ascoltato quelle parole tanto crudeli, dette da sconosciuti, che non conoscono niente della sua vita; che viene costantemente usata, per la sua estrema gentilezza, ma che ora sta imparando a dire più spesso "vaffanculo" e meno volte "ti voglio bene" ormai non lo dice più a nessuno e nessuno glielo dice né la abbraccia mai.; che viene sempre scelta per ultima nelle squadre da pallavolo. Sono quella ragazza che aspetta soltanto un amore da vivere, ma che è sempre considerata dai ragazzi come una semplice amica; che vorrebbe solo un'amica sincera, alla quale può raccontare ogni cosa; che vorrebbe essere salvata dai demoni che la stanno consumando, le basterebbe un abbraccio, uno di quelli che aggiustano il cuore. Sono quella ragazza che amava la vita, ma ora vorrebbe solo morire, forse per questo si rifugia nei libri, attraverso i quali sogna, lì dentro vi sono la vita che vorrebbe, l'amore che desidera vivere; forse per questo motivo ama scrivere, la carta la capisce meglio di chiunque altro. Io sono così e non mi aspetto che restiate o che mi amiate, dopotutto neanch'io mi amo.

kybouge:

The simplest of flaws.. 

(via amarsiampiamente)

TotallyLayouts has Tumblr Themes, Twitter Backgrounds, Facebook Covers, Tumblr Music Player and Tumblr Follower Counter
Tumblr Mouse Cursors